Attività

Quaderni Padani n. 105-106

E' in corso di spedizione a tutti i soci del 2013 il volume doppio dei Quaderni Padani contenente un'ampia selezione di 112 articoli apparsi nel corso del 2012 sul quotidiano on line L'Indipendenza. Sono stato selezionati gli interventi di una trentina di autori fra i più noti e apprezzati del mondo autonomista. Il volume constituisce una importante testimonianza dell'attività politica dello scorso anno, e può essere acquistato anche direttamente presso l'editore (www.ilcerchio.com) o attraverso le più importanti librerie on line.

02 Sep 2013

 

Convegno "Legge elettorale, fra volontà popolare e imbroglio dei partiti"

Sabato 15 dicembre 2012, ore 15,00

Hotel dei Cavalieri - Piazza Missori 1 - Milano

15,00 Inizio lavori. Introduce Gianluca Marchi, direttore de L'Indipendenza

15,15 Presentazione del libro La tela di penelope delle riforme elettorali per le elezioni politiche del 2013, con la partecipazione degli autori: Giorgio Galli (politologo e saggista) e Daniele Comero (analista politico-elettorale e giornalista)

15,45 Interventi sul tema "L'espressione della volontà popolare e dell'autodeterminazione delle comunità": Gianluca Marchi, "Elezioni e autodeterminazione in Catalogna"; Giuliano Zulin (Capo Redattore di Libero), "Il referendum per l'indipendenza del Veneto"; Romano Bracalini (giornalista e scrittore), "I voti per le libertà delle Nazioni senza Stato in Europa".

17,00 Tavola rotonda "La legge per dare la parola al popolo nelle prossime elezioni", con: Giulio Arrighini (UNione Padana), Giuseppe Civati (Pd), Matteo Salvini (Lega Nord) ed Alessandro Sorte (Pdl). Modera Daniele Comero. Conclusioni di Gilberto Oneto (La Libera Compagnia Padana).

18,30 Chiusura dei lavori.

Nell'occasione si potrà rinnovare l'adesione a La Libera Compagnia Padana.

Sarannop resenti banchetti di libri di associazioni e case editrici.

 

11 Dec 2012
(Ultima modifica: 11 Dec 2012)

 

 

 

Presentazione

La Libera Compagnia Padana è una Associazione culturale fondata nel 1995 da un gruppo di persone attente alla conservazione e alla promozione della cultura padanista in tutte le sue espressioni.

Si tratta di una organizzazione politica solo nella misura in cui fare cultura significa anche e necessariamente fare politica. Ma al di là di queste inevitabili implicazioni la nostra è una Associazione scrupolosamente apartitica: i soci fondatori e tutti quelli che si sono aggiunti nel tempo hanno opinioni e comportamenti elettorali diversi, militano o hanno militato in formazioni varie. Tutti sono uniti da una comune aspirazione alla promozione della cultura identitaria padana e—attraverso di essa—al conseguimento delle libertà della nostra terra.

In coerenza con i suoi scopi statutari, La Libera Compagnia, pubblica e distribuisce fra i suoi associati una rivista bimestrale (i Quaderni Padani), diffonde pubblicazioni culturali e organizza convegni e giornate di studio su temi compatibili con le proprie finalità.

In questo stesso spazio vengono descritte tutte le iniziative che sono state fino a oggi intraprese e vengono date le informazioni necessarie ad aderire all’Associazione.